23 novembre 2017

All'insegna del far cassa! A tutti i "costi"

La rivoluzione che finalmente ripristina il decoro dell’Urbe. Con il PRIP ci saranno nella Capitale 15 mila impianti pubblicitari al posto dei 28 mila che invadevano la città. Cambia di conseguenza anche la superficie espositiva totale che passa da 166mila a 61mila quadrati. Non c’è che dire, un bel risultato per la sindaca della legalità.
E sopratutto in una città d'arte a cielo aperto in cui l'esposizione di cartelli pubblicitari saranno accanto alla vista dei monumenti, degli scavi, delle bellezze artistiche


Questo fa il paio con l'aumento delle tariffe per i parcheggi, raddoppiate, e l'eliminazione delle strisce bianche in deroga al principio sancito dal Codice della Strada della equiparità fra strisce bianche e strisce blu!


Prima di lei solo Alemanno, e Veltroni ma sta recuperando terreno!!!




21 novembre 2017

Ma può essere una cosa normale?



Ormai non fa più notizia. Un altro pezzo della amministrazione della Raggi si dimette. Questa volta è Roma, il dg di Ama Stefano Bina se ne va per "motivi personali"

Prima di lui, hanno lasciato Alessandro Solidoro, amministratore unico. Si dimise nel settembre del 2016, lo stesso giorno in cui la giunta Raggi perse l'assessore al bilancio Marcello Minenna. Solidoro aveva preso il posto di Daniele Fortini, amministratore delegato di Ama, che ebbe un duro scontro con l'allora assessore all'ambiente Paola Muraro, dimessasi anche lei per guai giudiziari. Nel maggio 2017, invece, Antonella Giglio, amministratore unico che prese il posto di Solidoro, fu licenziata ed estromessa dal cda.

Ora ditemi se questa può apparire una cosa normale!

La chiamano piano della Viabilità, ma è solo Operazione Cassa!



Ecco finalmente il piano per la viabilità preparata ed attesa da oltre un anno e mezzo. E ci hanno pensato per quasi due anni, pure!!!

𝑳’𝒂𝒖𝒎𝒆𝒏𝒕𝒐 𝒅𝒆𝒍 𝒏𝒖𝒎𝒆𝒓𝒐 𝒅𝒊 𝒔𝒕𝒓𝒊𝒔𝒄𝒆 𝒃𝒍𝒖 𝒊𝒏 𝒕𝒖𝒕𝒕𝒂 𝑹𝒐𝒎𝒂.
Praticamente nel centro non vi saranno più strisce bianche anche se il codice della strada prevede Il principio dell'equilibrio numerico tra zone di sosta a pagamento e non

𝐄𝐥𝐢𝐦𝐢𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐢𝐬𝐞𝐫𝐯𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝟐𝟎% 𝐝𝐢 𝐩𝐚𝐫𝐜𝐡𝐞𝐠𝐠𝐢 𝐠𝐫𝐚𝐭𝐮𝐢𝐭𝐢

𝐂𝐚𝐧𝐜𝐞𝐥𝐥𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐦𝐢𝐧𝐢 𝐚𝐛𝐛𝐨𝐧𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐝𝐚 𝟒 𝐞𝐮𝐫𝐨/𝟖 𝐨𝐫𝐞 𝐝𝐢 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐚

𝐓𝐚𝐫𝐢𝐟𝐟𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐢 𝐩𝐨𝐬𝐭𝐢 𝐯𝐢𝐜𝐢𝐧𝐨 𝐠𝐥𝐢 𝐨𝐬𝐩𝐞𝐝𝐚𝐥𝐢
La Sanità già è un salasso e lo sarà anche andare a trovare i parenti/amici malati

𝐑𝐢𝐝𝐮𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐚 𝟐 𝐚 𝐮𝐧𝐚 𝐥𝐚 𝐭𝐚𝐫𝐠𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐧𝐮𝐜𝐥𝐞𝐨 𝐟𝐚𝐦𝐢𝐥𝐢𝐚𝐫𝐞 𝐞𝐬𝐞𝐧𝐭𝐚𝐭𝐚 𝐝𝐚𝐥 𝐩𝐚𝐠𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐩𝐚𝐫𝐜𝐨𝐦𝐞𝐭𝐫𝐢

𝐀𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐟𝐢𝐧𝐨 𝐚 𝟑 𝐞𝐮𝐫𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐜𝐨𝐬𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐨𝐠𝐧𝐢 𝐨𝐫𝐚 𝐝𝐢 𝐩𝐚𝐫𝐜𝐡𝐞𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐬𝐮 𝐬𝐭𝐫𝐚𝐝𝐚.

Questi provvedimenti hanno il sapore più di una stangata che di un piano per la viabilità
Se non lo fosse ci sarebbero accanto dei provvedimenti per spostarsi all'interno della città , favorendo i mezzi pubblici cosi da scoraggiare l'uso del mezzo privato. Ma qui invece il trasporto pubblico è al default, con i libri in tribunale, i mezzi vetusti , fatiscenti e che si sfasciano durante le corse.
Quindi al cittadino non resta che o rimanere a casa, o prendere l'auto e pagare !!!

Non c'è che dire Proprio una bella amministrazione, questa!!

La somma dei poteri!

𝓥𝓮𝓷𝓽𝓸𝓽𝓽𝓮𝓼𝓲𝓶𝓸 𝓿𝓸𝓽𝓸 𝓭𝓲 𝓯𝓲𝓭𝓾𝓬𝓲𝓪 𝓹𝓮𝓻 𝓲𝓵 𝓰𝓸𝓿𝓮𝓻𝓷𝓸 𝓖𝓮𝓷𝓽𝓲𝓵𝓸𝓷𝓲


L’esecutivo ha blindato il decreto fiscale, ponendo e ottenendo la ventottesima questione di fiducia su un disegno di legge in discussione in parlamento. Lo strumento è stato usato 104 volte a partire dalle elezioni del 2013: in media due al mese. Di più che nella scorsa legislatura.
Dall’ultimo governo Berlusconi in poi (2008-2011), nessun esecutivo ha viaggiato a una media così alta.
Ovviamente da qui alla fine della legislatura questo dato per il governo Gentiloni è destinato a cambiare perché il numero di testi approvati aumenterà così come probabilmente anche quello dei voti di fiducia.

E il prossimo Parlamento utilizzerà questo strumento con molta più facilità. Per due motivi. Uno concatenato all'altro. La frammentazione della società e la sempre maggiore astensione e sfiducia nel ceto politico, comporterà , qualsiasi sia la legge elettorale,( che è solo uno strumento), una frammentazione delle maggioranze parlamentari, e quindi al ricorso sempre più della "minoranze" governative al male minore. "O votare la fiducia o cade la maggioranza!!!"
E questo comporta, come conseguenza, ed è il secondo aspetto, la sempre più prevalenza del potere esecutivo che assomma a se i due poteri dello Stato. Quello appunto esecutivo e quello legislativo, che è assegnato al Parlamento relegato sempre più ad organo ratificatore delle volontà del Governo e alla quasi eliminazione persino di quel minimo che rappresenta il dibattito parlamentare!

La modificazione è ormai strutturale e antropomorfica. E non dipende più dalla volontà di questo o quel politico.

Come? Lo Stato siamo noi?

E che lo Stato non siamo più noi, come pretendeva un vecchio slogan della sinistra
Lo Stato non sta li per rendere la vita facile e comoda ai cittadini, come è nei suoi presupposti , ma al contrario!.
Lo Stato ormai è li come un comitato d'affari per girare i soldi dai cittadini ai privati , dal pubblico al privato , dai lavoratori alla borghesia!!!!
Basta prendere , ad esempio , la composizione sociale di chi è in Parlamento e nel governo.
Quanti sono i rappresentanti dei lavoratori?, Operaio, impiegata, agricoltore?? Precario?
Per la maggior parte sono avvocati, commercialisti, ingegneri, imprenditori. Anelli di congiunzione con il mondo dell'impresa.
Se non ci rendiamo conto di questo , tutto ci sembrerà annebbiato, oscuro , non capiremo mai , il perché , il per come di tanto accanimento contro i lavoratori,contro il mondo del lavoro, contro l'istruzione di massa e la sanità pubblica. Ma se si distrugge il pubblico lo Stato sociale , allora lo Stato per i lavoratori che ci sta a fare? Meno Stato più mercato è lo slogan della borghesia. Bene! Ma intanto paghiamo due volte per i servizi. Una volta con le tasse, ed un altra quando abbiamo bisogno di quei servizi

20 novembre 2017

Ce stanno a massacrà!!!!

Continua la privatizzazione massiccia dei servizi pubblici, Secondo la riforma Madia delle 4700 aziende con Partecipazione pubblica oltre 1.500 saranno quelle che dovranno essere cedute ai privati.
Un dubbio introito per le casse dei comuni, Un grande regalo per i privati, U'altra mazzata per l'erogazione dei servizi pubblici e per i cittadini.
Privatizzare i servizi pubblici , in tutti questi anni ha significato nell'immediato licenziamenti, e aumento delle tariffe. E dubbi aumenti di efficienza e qualità dei servizi offerti..

In realtà al meglio che possa andare, le spese dei comuni a fronte dei servizi forniti, passerebbero dalle casse del comune direttamente alle tasche dei cittadini. E parliamo solo dal punto di vista strettamente economico

Vi è uno studio della Voce.info che riunisce economisti e studiosi ( dove era presente anche l'attuale presidente dell'INPS, Boeri) e tutti di provenienza dalla Bocconi, le privatizzazioni dei servizi pubblici dal 2012 fino al 2016 non hanno portato nessuno dei vantaggi dichiarati in partenza. E persino i supposti vantaggi economici per i comuni, detentori delle quote di queste società si sono ridotte alla fine in pochi spiccioli!!!!! E stiamo parlando del sacro Graal della privatizzazione!!!!

19 novembre 2017

moduli di baracche per i senza casa a Roma

Il prossimo 1 dicembre la sindaca Raggi presenterà il suo piano per città dell'esclusione.
La costruzione della città affidata al Dipartimento delle Politiche sociali, immagina moduli di baracche e container disseminati in aree sempre più marginali, ghetti per i poveri, costruzioni delle quali non è possibile neppure definire la tipologia.
Si definiscono temporanee. Verranno "accolte" le migliaia di famiglie che ora hanno trovato rifugio in case abbandonate ed occupate.
Mentre rimarranno sfitte le 240 mila abitazioni in mano alle finanziarie o banche sfitte e abbandonate!

Si prevede che la riproposizione delle bidonville delle capitali del terzo mondo cosi come si vede nei film o le periferie romane negli anni del sacco di Roma

siamo ultimi in UE, ma la colpa è delle vittime

Eurostat, 66% dei 18/34enni a casa con genitori. Secondi in Ue
Se si guarda alla fascia 25-34 anni, ovvero quella nella quale si dovrebbe cercare lavoro e uscire da casa dopo aver terminato gli studi, in Italia la percentuale è al 49,1%, quella Ue 28,6%

Tra coloro che hanno tra i 25 e i 34 anni in Europa la vita in famiglia è nella stragrande maggioranza dei casi solo un ricordo. In Danimarca vive con i genitori solo il 3,8% della fascia considerata, un dato in linea con la Finlandia (4,3%) e inferiore alla Svezia (6%) ma comunque anche in Francia i giovani che vivono nella famiglia di origine sono una piccola minoranza il 13,4%,

Ma per la classe dirigente del nostro paese la colpa è degli stessi giovani che passano per essere o dei bamboccioni, o degli choosy

Cortine fumogene

Sui fatti del liceo Virgilio sono stati pubblicati tutti i pareri di tutti. Dal ministro alla dirigente scolastica, opinionisti e tuttologhi. MA nessuno a sentito il parere dei ragazzi.
Tutti si scandalizzano , e il caso è diventato nazionale. Sotto silenzio invece lo stato delle scuole italiane, dello stato del corpo docente e degli operatori ATA.
Tutto questo è sono solo sciocchezze o è colpa della crisi.
Il problema è l'occupazione della scuola e quello che dicono che sia successo, Persino bombe carta nel cortile ! Filmini probabilmente in fotomontaggio , spaccio, come se fuori della scuola in giorni normali non vi è spaccio di spinelli. Di fronte all'indifferenza di tutti

Tutto una campagna mediatica per criminalizzare le occupazioni , ma sopratutto per non parlare che quella occupazione è stata fatta per protestare per il crollo di un tetto e dello stato di abbandono degli edifici scolastici. Nessuno parla che il 70% degli edifici e fuori norma antiinfortunistici e di stabilità sismica

O sei d'accordo con me o sei un traditore


La Cgil contro il PD. Per Gentiloni la Camusso fa il gioco di Mdp


A Gentiloni, come d'altronde anche per renzi non può esistere che le sue misure non servono a nulla, che siano solo manovre elettoralistiche , che non aggiunge nulla di concreto per sollevare le rapine perpetuate ai pensionati. Le sue misure coprono solo il 2,8%dei lavoratori rapinati dalla Fornero!!! E solo per l'allungamento dell'età pensionabile , facendoli pagare i contributi a fondo perduto. Una vera e propria rapina sul salario differito!!!!
Perché nessuno dice che tutti i contributi ( oltre il 33% del salario) oltre i 40 anni , è una ulteriore tassa mascherata!!!


E questo non toglie nulla al fatto, anche questo concreto, che la Camusso stia facendo il gioco di Bersani e di MDP , e spiega anche come mai la stessa si è risvegliata solo adesso dal lungo sonno di questi anni.
Ma questo è un altro film!!!

Che senso ha?


Continuano le espulsioni per supposte vicinanze con l'ISIS di tre nordafricani Si badi non azioni, ma solo supposizioni e ipotesi da parte degli inquirenti.

Io potrei capire , se fossero vere queste supposizioni, e questi fossero in realtà dei potenziali terroristi dormienti, l'arresto , o porre in essere azioni, in modo da renderli inoffensivi. E potrei capire anche di tenerli sotto controllo, spiarne i movimenti, i contatti, in modo tale da saperne di più e magari prendere i pesci grossi, gli operativi. E fermare le loro azioni o quelli dei loro complici

Ma espellerli ,e lasciarli in libertà per continuare la loro opera, proprio non lo capisco.
O meglio non capisco la logica che si dice che si vuole perseguire espellendo questi cittadini stranieri Tutti con regolare permesso di soggiorno!!!!!
Mi sembra la stessa logica, di "meglio a casa di altri che a casa nostra" ammesso che siano realmente colpevoli
O è solo spot pubblicitario per dimostrare la mano ferma. Ed andare in TV e sciorinare i dati del numero degli espulsi come azione efficace contro il terrorismo

18 novembre 2017

Alla canna col gas

Domenica scorsa, in piena notte, il paese di Melendugno (LE) è stato messo in stato d’assedio per imporre manu militari la ripresa dei lavori del gasdotto TAP.
Un’ordinanza prefettizia ha consegnato per un mese intero l’abitato e le campagne all’arbitrio di un nutrito schieramento di polizia e carabinieri.

Circondata la zona di San Basilio, sede del cantiere della Trans Adriatic Pipeline, sequestrati per 12 ore gli attivisti del presidio di protesta, ostruiti con alte cancellate gli accessi alle campagne circostanti, mentre le camionette sbarravano il transito verso la marina di San Foca, isolata dal resto del paese.
Impossibile raggiungere il cimitero nel mese dei morti, e gli uliveti carichi di frutti nel momento del raccolto. Posti di blocco ovunque fermavano chi andava al lavoro, i mezzi della nettezza urbana, e perfino lo scuolabus.
Non poteva passare nessuno, tranne i veicoli della multinazionale.

Tutti i partiti presenti in Parlamento si sono mostrati d'accordo con il progetto


Gli impianti realizzati da privati sono coperti da una assicurazione per mancati guadagni coperte dalle bollette

L'impianto di il rigassificatore Olt di Livorno realizzato da privati, ma rimasto di fatto inutilizzato,  è stato soccorso da una sorta di assicurazione, finanziata dalle bollette, che copre gran parte dei mancati incassi in caso di inattività: nel 2015 ci è costato 83 milioni di euro.

Per il piacere delle banche!



Oggi presso una ASL decine di persone sono rimaste sconcertate!!!

Non potevano fare gli esami, perché privi di Bancomat/Carta di credito.
Di solito succede il contrario. "Ci dispiace per il disagio , ma il POS non funziona" E uno lo può anche capire, Un guasto tecnico e ci sta.
Invece il cartello dice " Per forza maggiore si accettano pagamenti solo con Bancomat e CdC"

Forse quel dirigente sanitario ha interpretato male la norma, che obbliga i commercianti ( forse che si ritiene un commerciante?) ad avere il POS , non ad obbligare il pagamento esclusivamente con esso!!!!
Ad ogni operazione la banca si prende la sua provvigione! Forse sarà questo il motivo? 

Molti sono stati costretti ad andare via. Sopratutto anziani e giovani mamme senza conto in banca!!!!
Ho anche assistito ad un signore che ha prestato il suo Bancomat ad una giovane in evidente stato interessante e privo di carta elettronica!