16 gennaio 2017

il velo squarciato


La Germania chiede una campagna di ritiro delle FCA nei paesi UE. Hanno violato le regole e contro l'inquinamento. Naturalmente dietro si nasconde una ripicca contro le auto della casa automobilistica nazionale Volkswagen Una cospicua fetta delle azioni appartengono ai Lander , soprattutto Bassa Sassonia. Una società con sede a Francoforte.

Del Rio , ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del Governo italiano risponde con ripicca. "Richiesta della Germania alla Ue di una campagna di ritiro delle Fca è totalmente irricevibile».

Ma che centra un ministro di un governo italiano a difesa di una azienda con sede in Olanda e sede fiscale nel Regno unito che ha filiali in US e in Italia. Fa parte del gruppo Exor a cui fanno parte
Fiat Chrysler Automobiles N.V. (29,15%)
CNH Industrial N.V. (26,92%)
Ferrari N.V. (22,91%)

ed è azionista di maggioranza assoluta di:
Juventus Football Club S.p.A. (63,77%)
Partner Re (100%) .

Attraverso la holding lussemburghese Exor S.A. ha inoltre diverse partecipazioni internazionali in settori diversificati.
The Economist (43,40%)
Gruppo Banca Leonardo (16,51%)
Welltec (14,01%)

Cosa fa di questa azienda una "azienda italiana" e che la difesa dei suoi interessi farebbe gli interessi del Paese?

Che legami di interessi lega questa azienda all'Italia pià che in USA o in Olanda che non nel Regno unito o in Lussemburgo? Almeno di interessi palesi, evidenti.

Il degrado della politica si evidenzia rispetto a questi episodi. Almeno qualche decennio fa questa commistione fra affari e politica venivano mascherati, si alzava un velo pietoso di menzogne a salvaguardia delle apparenze. Oggi quel velo è stato lacerato. La commistione è aperta, alla luce del sole, ma non per questo la gente vede che il re è nudo!

Cadere in un precipizio culturale

Il 2017 è un anno di ricorrenze. Oltre ai 100 anni della prima e fin'ora unico inizio di una rivoluzione proletaria, ricorre anche il 50esimo anniversario della pubblicazione di "Una lettera ad una professoressa"
50 anni anni son passati temporalmente, di qualche secolo però siamo arretrati culturalmente e politicamente sopratutto di politica scolastica.
Mettere a confronto le fondamenti culturali alla base della Buona Scuola ( che in realtà è l'ultima, 
tappa ma solo temporalmente in un percorso che proviene da lontano) con i principi dettati da Don Milani e da quel vento culturale  è come cadere in un precipizio.  
Consiglio vivamente per chi non l'avesse letto , o di leggerlo o rileggerlo( come ho fatto io recentemente)
In ogni caso ne uscirà diverso rispetto a chi non lo leggerà

12 gennaio 2017

Il popolo degli invisibili!!!


In un paese che si dica democratico che si dice che risponde ai bisogno dei suoi cittadini , può eticamente e politicamente ignorare la volontà espressa da oltre 3 milioni di italiani che si sono espressi?

Ora si dice che formalmente il quesito era improponibile per una contestabile formula Propositiva e non Abrogativa. Bene ! anzi Male. Ma la volontà di quei 3 milioni di italiani può essere nascosta dietro questo cavillo giurisprudenziale?

E il M5S che dice di essere l'espressione della volontà dei cittadini, che i loro parlamentari sono i portavoce del popolo, a questo popolo , a questi milioni di cittadini, loro, sono sordi?
Questi cittadini non hanno voce?
O a loro interessa solo chi vota per loro?

La realtà è che dei cittadini a nessuno importa un fico secco, e sono solo strumento di questo o quel potentato partitocratico
E' arrivato , o forse è scaduto, il tempo che spazziamo via la rappresentazione e che è tempo che la realtà salga sul palcoscenico?

11 gennaio 2017

Fuori dalle nebbie ideologiche


Io mi chiedo, ma è pleonastico, come fanno gli elettori del M5S a giustificare di tutto e di più. Anche di fronte alle più evidenti contraddizioni (o conferme) riescono sempre ripetendo gli slogan che appaiono sul blog di Grillo, a trovare pezze d'appoggio, Anche contro ogni ragionamento logico.
Mi sembrano come gli elettori del PD.
Digeriscono di tutto e di più.
Delle locuste del pensiero logico e deduttivo.
Andando anche contro i loro più immediati interessi immediati e dei loro figli.
Dall'assolutista slogan Onestà Onestà , di fronte agli ultimi inevitabili avvenimenti sono passati al più relativistico . Si ma vuoi mettere rispetto agli altri?
E di fronte ai fallimenti delle loro amministrazioni, elette assicurando di tutto e di più.
Si ma ci sono i poteri forti che ostacolano.
La situazione trovata è disastrosa!

Ma perché non lo sapevate a cosa andavate incontro?.
Siete di colpo scesi dalle montagne. E allora perché avete promesso se non sapevate, almeno, a cosa andavate incontro?
E le liste di prescrizioni che avete compilate e pubblicate sui vostri siti di ex grillini critici, cosa sono rispetto a quelle di epoca fascista e nazista? Modelli di trasparenza e di democrazia? Si ma noi non siamo di destra , ne di sinistra. Si ma i vostri leader usano vi suggeriscono  metodi nazisti e stalinisti!
Allora contano di più i metodi o gli slogan?
I fatti o le parole? 

Non si rende conto che ci stanno mettendo gli uni contro gli altri., contro i nostri stessi interessi , comuni, ma che appositamente vengono nascosti e mascherati dietro le bandiere dei partiti, dei leader . Come con le religioni, come con le curve di uno stadio.

Ci inducono a vedere i nemici, nei compagni e gli amici nei nostri comuni avversari e nemici.
Quando si potrà sperare in una reale presa di coscienza e rischiaramento dalle nebbie ideologiche?
Oggi il verdetto della Corte Costituzionale, per valutare i referendum abrogativi, presentati dal primo sindacato italiano insieme alla proposta di legge di iniziativa popolare Carta dei diritti universali del lavoro.
Due dei tre quesiti riguardano il Jobs Act e chiedono la cancellazione dei voucher e un nuovo reintegro in caso di licenziamento illegittimo, ripristinando l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori abolito proprio con la riforma Renzi-Poletti. Il terzo quesito, invece, ritoccando la legge Biagi (poi modificata dalla riforma Fornero) mira all’eliminazione delle norme che limitano la responsabilità in solido di appaltatore e appaltante, in caso di violazioni nei confronti del lavoratore.

Contrari si sono epsressi CISL,UIL,UGL la maggioranza del PD oltre naturalmente FI e Lega
Il M5S nicchia, e in Commissione Affari Costituzionali ha detto meglio le elezioni politiche subito che il referendum risparmieremo cosi 400 milioni.
Vi sembra entrare nel merito?

9 gennaio 2017

posti di lavoro e occupati..

Istat: calo inattivi, sale tasso disoccupazione (11,9%), quella giovanile risale al 39,4%
I mass media sembra che abbiano scoperto l'acqua calda e annunciano il dato Istat come una cosa inaspettata.
Ma se calano gli inattivi, cioè coloro che non cercano più lavoro perché sfiduciati , è chiaro che aumenteranno anche coloro che il lavoro hanno ripreso a cercarlo,, ma non lo trovano, Per mancanza di posti di lavoro
E di conseguenza aumentano anche i giovani disoccupati.

E a caratteri di scatola intitolano anche che a Novembre sono aumentati gli occupati dello 0,1%
Un record.
Sintomo della ripresa ?
Sintomo che l'economia sta ripartendo?
O conseguenza della precarietà e dei contratti a termine , dei voucher per cui risulta che nel lasso di tempo della rilevazione quello stesso posto di lavoro sia stato occupato da due, tre lavoratori. La statistica indicherà che vi erano tre lavoratori occupati, anche se in tempi diversi, ma non dirà mai che il posto di lavoro era solo uno!
In questo la Repubblica è imbattibile.

E Grillo di queste bufale cosa ne dice?

Il Re è nudo!

Ora più chiaro di cosi , ma come ve lo devono dire?
Il M5S ha tolto anche l'ultimo velo a livello europeo. Lascia quella parvenza di anti europeismo e entra nel gruppo più europeista del Parlamento Europeo e più capitalista, liberista a favore del TTIP e dei trattati per la globalizzazione e il libera circolazione dei capitali.
Il messaggio era nascosto tra le righe del pseudo programma grillino, ma alcuni facevano fatica a comprenderlo. Poi c'è stato il viaggio di affiliazione di Di Maio e anche qua era chiaro il messaggio. Visita alle capitali della finanza , accolto come il figliol prodigo nelle assise del capitale finanziario più esclusive ed infine l'annuncio.
"La UE è una risorsa per il paese! "Certo va ancora ritoccato un pochino, qualche sfumatura qua e la nei trattati, ma la sostanza è buona!
Ma ancora vi erano sacche di resistenza, settori vasti del movimento che accusavano gli altri di dietrologia, di complotto.

Ora il messaggio è chiaro. Forte e chiaro 
Sono per il capitalismo, per il liberismo più sfrenato, contro la sovranità di ogni paese a favore del capitale.
Oh! Non c'è nulla di male, in questo.
Ovvero si ce n'è , ma dal punto di vista delle scelte che ognuno è libero di fare non c'è nulla di scandaloso.
Ma allora perché l'inganno, il sotterfugio, il dire e non dire, il nascondersi dietro una foglia di fico?
Forse perché non si avevano le idee chiare?
Forse perché quando si vuole raccogliere merda e cioccolato non si può dire se si preferisce la prima o la seconda.
Poi però arriva sempre il momento delle scelte. E Grillo la sua scelta la fatta. Ora è chiara e precisa!

8 gennaio 2017

Venghino venghino. Avanti il prossimo



Strage del Reina, ancora un nome per il killer:

Venghino venghino, Signori. un altro giro, un altro nome!
Indecisi su quale paese far ricadere la responsabilità dell'atto terroristico. Adesso ad un uzbeko , poi proveniente dal Kirgikistan poi dall'Uzbekistan. Poi la pista cinese. Poi i media hanno incolpato il kirghiso.
Naturalmente tutti paesi che fa comodo alla Turchia addossarne, indirettamente, la responsabilità. Si tratta solo di decidere qual'è il più comodo. Naturalmente di religione islamica, anche se non credente, e nemmeno praticante. Basta che provenga da un paese a religione prevalente ed abbia qualche lontano parente osservante.

E ogni volta pubblicando i volti su tutte le tv nazionali. E ogni volta ognuno dei presunti colpevoli, e si badi tutti con precedenti penali, anche se di piccolo cabotaggio, ma schedato naturalmente, è costretto a presentarsi per discolparsi. Se hanno un alibi.
Poi però può sempre succedere che uno un alibi non ce l'abbia ed allora braccato da tutte le polizie , senza danaro, senza documenti succede come è successo a Milano. Ti beccano due sprovveduti, assonnati poliziotti e tu preso dal panico spari, e ti fanno fuori. E vengono anche encomiati per la loro professionalità per essersi lasciati prendere dal panico, senza aver eseguito nessuna delle procedure e protocolli standard, in caso di fermo di un caso sospetto..

Alla fine anche in Turchia si decideranno ed allora per il malcapitato non ci sarà via d'uscita. Sarà ammazzato sul campo!

7 gennaio 2017

Sentirsi autorizzati!


I meriti di Saviano nel denunciare i segreti della camorra che tutti sapevano ,ma che nessuno aveva il coraggio di pubblicarli, ci sono tutti.
Vivere perennemente sotto scorta poi fa brutti scherzi. Come quello di sentirsi il tuttologo, di fare il politico, e di dare lezioni e patenti di buona amministrazione anti camorra e di buoni comportamenti a tutti.
Come quella di governo democratico allo Stato di Israele , contro il governo di Hamas a Gaza. Approvando la politica degli insediamenti sionisti che sottrae territori e case agli abitanti legittimi di quelle terre. Come plaudire e non dire una sola parola contro i genocidio dei kurdi, i bombardamenti contro i popoli arabi, contro i terroristi di Kabul e la guerra santa dei soldati italiani in quelle terre!
De Magistris sicuramente non è il migliore fra gli amministratori, ne il più democratico, potrebbe osare di più e sopratutto coinvolgere di più, ma sicuramente rappresenta una svolta a Napoli.
Io che vado spesso in quella città , lo noto . C'è un prima De Magistris e un dopo, a Napoli.
Quando alla lotta contro la camorra, il sindaco certamente non fa tutto quello che potrebbe fare. Ma la lotta alla malavita non è forse un compito principale delle forze di polizia e dello Stato?
Un sindaco per fare anche questo, ha bisogno di risorse, ingenti risorse, per dare lavoro e sottrarre i giovani dalle strade, per sanare i quartieri degradati, per mettere in pratica una politica di risanamento. Ma il sindaco ha dovuto condurre una guerra estrema contro Renzi persino per ottenere i finanziamenti promessi dallo stesso Renzi per il risanamento di Bagnoli!
Dov'era allora Saviano?
Si condanna De Magistris per le sparatorie per le strade e il buon governo Renzi cosa ha fatto e cosa sta facendo? Fermare lo spaccio , e la vendita delle armi e le bande di ragazzini è compito di un sindaco o del ministero degli interni?
Saviano, vuoi un consiglio?
Continua a fare il giornalista di camorra, continua a denunciare fatti e misfatti della malavita , continua a fare il giornalista di cronaca.
La politica lasciala perdere. Non è cosa per te!

5 gennaio 2017

I tribunali del popolo... contro il popolo

Perché sono pericolose le esternazioni di Grillo sulle bufale?
Non tanto sul tempo e modi dell'esternazione.. E' un comico, fondamentalmente e la butta tutta in una farsa.
Basta esserne consapevoli.
Son pericolose, in quanto vengono prese a pretesto , proprio da coloro contro cui lui parrebbe prendersela, e contro il contenuto apparentemente oggetto della sfuriata .
La libertà di stampa e contro la repressione sopratutto nel Web.
In nome della libertà , Grillo , reclama una sorta di tribunale del popolo (che opera nel nome del popolo,, naturalmente) e subito il main stream Repubblica in testa ha preso la palla al balzo e attraverso l'idea di Pitruzzella reclamano una legge europea “anti-bufale”, che prevederebbe una sorta di “Ministero della Verità”, di un'agenzia che monitori il web e censuri le notizie non idonee( sempre in nome del popolo).
Nemmeno ad Orwell sarebbe venuto in mente!

In realtà non è che Grillo sia stato frainteso , come subito si sono affrettati a metterci una toppa i suoi fedayn, .ma è proprio l'idea di Grillo quella di istituire una sorta di direttorio (allora è una fissa!) che dovrebbe decidere per nome e per conto, della libertà per difendere l'ingenuità dell'indifeso popolo bue

Grillo e il main stream istituzionale non digeriscono l'idea che son proprio le eventuali bufale che fanno crescere l'antivirus e l'antidoto a favore della informazione, della verità e della libera informazione. Perché il rischio di prendere un abbaglio fa crescere la necessità della ricerca della notizia, e dei suoi riscontri. Sviluppa la necessità dell'essere non semplici bevitori alla fonte, ma di ricercare le fonti dal quale abbeverarsi, sempre diversi, E' questo allarga il mercato delle fonti, e da spazio sia alle bufale , ma anche a chi sbugiarda le bufale.
E questo è proprio possibile liberando il web, non restringendo i suoi spazi, navigando e vagando nell'iperspazio informativo che le bufale troverebbero naturalmente mancanza di ossigeno e di sopravvivenza.
Passando dalla fonte ai fruitori , dall'alto verso il basso , capovolgendo la declinazione e passando dal basso verso le fonti che cresce la libertà di stampa, delle notizie e del pensiero.


Ma , questo , per le menti, per natura reazionarie, è difficile da comprendere. Meglio coltivare le illusioni dell'Uno che comanda e sorveglia, che protegge e difende la natura infantile del popolo che pensare che questi possano crescere autonomamente!
E più rassicurante per il Potere Costituito!