27 marzo 2017

25-Marzo Manifestazione contro la UE, la Nato L'Euro

Come l'ho visto io, come nessuno dei mass media l'ha vista!

Eccoli i Blac Block! del 25 Marzo a Roma!


 Li ho fotografati a poche distanza dal corteo, quando ormai era tutto o quasi, terminato. Erano delusi per non aver avuto l'occasione di poter mettere in pratica la loro "missione" e si vedeva!.
Per queste foto che in realtà ritraggono poliziotti in tenuta Black Bloc , sono stato trattenuto per tre ore, isolato,strattonato, sbattuto contro il muro, circondato da quattro o cinque di loro.
"Cinque di voi, palestrati, contro un vecchietto di 65 anni? Qual'è il pericolo che rappresento?
Alla richiesta di presentarsi , mi mostravano di sfuggita, velocemente,  una placca d'oro. Ma non capisco se è vera o una patacca,
"Ma siete veri o fingete di essere poliziotti?"

Volevano le foto, e sequestrarmi la Memory card.. Al mio rifiuto ( "occorre un mandato del giudice", rispondevo) si sono infuriati, alla fine gli ho dato una copia di una memory card che avevo di riserva, e che avevo velocemente scambiato,  L'hanno distrutta e si sono ritenuti soddisfatti.
"Tesserino di giornalista! " Mi urlavano!
"Ma io sono solo un fotografo e blogger , non ho tesserino! Non è necessario un tesserino" E qual'è il tuo blog, e dove pubblichi le tue foto, chi ti paga, per chi lavori? Domande a raffica! Le mie risposte a termine di legge, li faceva infuriare ancora di più!
Hanno trattenuta la mia carta di identità "per l'identificazione" Poi la messa in scena del poliziotto "cattivo " e di quello "buono" , quello del dialogo e quello che mi strattonava e mi minacciava di chissà quali conseguenze. " In fondo facciomo il nostro lavoro" E qual'è il vostro lavoro? Il più infuriato era quello che si era presentato come "ispettore", come se questo fosse stato  come il "basta la parola" ,
Rosso, paonazzo, con gli occhi rossi, ho presente il suo volto!  pareva "pippato" o "pasticcato"
Dopo avermi schedato mi hanno "consigliato" di non farmi vedere più in giro a fotografare poliziotti in borghese per chissà per quali missioni segrete.

Questa volta , la loro missione è andata buca!
Ma hanno portato a casa la foto segnaletica di un "sovversivo"
Che paura!!!!
video

A due giorni, a mente fredda!


Quella del 25 Marzo è stato un altro gradino verso al nel non Stato di morte del Diritto. E non solo nessuno se ne è accorto , nessuno ne ha parlato, salvo chi ha vissuto quella giornata,. Gli stessi"giornalisti " ufficiali presenti hanno visto, hanno registrato , poi però nelle redazioni, censurato.
Ma andiamo ai fatti
Fin dalle prime ore del pomeriggio pullman provenienti dal Nord Ovest sono stati fermati, e centinaia di giovani quasi 250 portati nei CIE per il "riconoscimento"
Reato?
Indossare felpe con il cappuccio!
Il corteo invano li ha aspettati,. Dopo due ore si è deciso di partire lo stesso. Solo in serata, a corteo, concluso quei "quasi" manifestanti sono stati rilasciati, senza nessun capo di accusa , ma solo quello di voler partecipare al corteo. E di indossare felpe col capuccio
La sceneggiata mediatica era iniziata con la messa in scena della calata dei barbari per finire con la propagandi dei cinque mila poliziotti mobilitati. In realtà erano come le truppe di Mussolini. Sempre gli stessi che andavano in circolo!!

Ma sia la scarsità di partecipanti ( visto il clima creato) vista anche la volontà di non accettare provocazione, il corteo ha sfilato senza che nessuno degli incidenti tanto evocati si sia verificato.
Comunque finiva , per il potere andava bene. Se finiva in modo pacifico , era per merito delle forze di sicurezza adottate, se finiva con incidenti era per la violenza dei manifestanti, con qualche tinta di Blak Bloc( su questo seguirà posto)
Il corteo si stava concludendo a Piazza Bocca della Verità. Pacificamente.
Era la prima ipotesi, ma ancora la seconda non poteva dirsi non ancora realizzabile. La piazza è circondata, blindata chiusa da barriere di ferro. La testa del corteo è chiuso. Ricorda Napoli 2001
Lo spezzone del corteo , "potenzialmente" più violento, quello degli studenti e di qualche decina di metri più staccato dal resto del corteo ed ecco, che partono i gipponi, spezzano il corteo in due , circondano i due spezzoni. aspettano la reazione per colpire e cosi dare la responsabilità ai "violenti". La "spiegazione" da parte dei funzionari è che si era "intuito" che ci si voleva "distaccare per colpire"!!
C'è caos confusione, alcuni si frappongono fra i gipponi e il resto dello spezzone del corteo , qualcuno media, parlamenta , le forze "dell'ordine" capiscono che la strategia è fallita, arretrano . Il corteo si ricompone .
La strategia dello scontro è fallita, ma non quella del terrore.
Un altro gradino verso lo Stato del "non diritto" si è scalato!











25 marzo 2017

Nonostante tutto, io ci sarò!

Nonostante tutto io alle 14 ci sarò.
Naturalmente nello spezzone del corteo che dice No alla UE, NO all'Euro, NO alla Nato.
Sarà difficile arrivarci, tutte le strade bloccate e i mezzi pubblici fermi, Tutti che mi dicono che è pericoloso, ma chi te lo fa fare, stai attendo che ci sono le bombe. Ma sono proprio questi argomenti che mi convincono ancora più ad esserci Oggi alle 14 alla Piramide!! Con me solo la macchina fotografica, ammesso che non la considerano "arma atta a delinquere! "

24 marzo 2017

Nuovo record italiano. I Voltagabbana!

Voltagabbana in Parlamento? Ben 450, nella XVII legislatura, 195 al Senato, 255 alla camera, con 312 parlamentari coinvolti.

Io sono per tutelare la democrazia e la Costituzione”, si difende l’ex M5S Serenella Fucksia. Io sono sempre stata allo stesso posto, sono gli altri che si spostano.

I voltgabana
Se li conosci li eviti i voltagabbana
ma i tipi conoscono molti trucchi
e prudentemente hanno vie di fuga
preparate con cura da preveggenti.

Torna ciclicamente la loro ora
in cui esibirsi nei salti mortali
che la gente ben presto dimentica
convinta dai mascheroni perfetti.

Superano in forza la gramigna
i voltagabbana in tutti i campi
e certo merita plausi la cura
d'esser graditi dai nuovi padroni.

Se poi per caso il vento gira
sanno avvertirlo per primi
bravi a escogitare ogni scusa
pronti a servire i vincenti.

16 marzo 2017

prima era vendita oggi ricollocazione

Gentiloni: "Al via l'assegno di ricollocazione, partono le prime 30.000 lettere" E tutti si riempono la bocca.
Ma in cosa consiste?
Quelli che prendono da almeno quattro mesi il NASPI la nuova indennità di disoccupazione saranno iscritti ad una agenzia di ricollocamento o centri di lavoro che provvederà a trovargli un lavoro, comunque, ovunque, a qualsiasi salario. E l'agenzia si beccherà i 5000 euro.
Si tratta dello stesso meccanismo della vendita degli schiavi. Il "povero negro" veniva schierato nella pubblica piazza , i padroni visionavano la merce, e se di loro gradimento pagavano ( in questo caso i contribuenti) il negriero.
Dov'è la differenza?
Che agli schiavi veniva almeno garantito vitto e alloggio e buon vitto visto che doveva produrre, adesso a questi "uomini liberi" nemmeno questo viene garantito , in quanto siccome c'è abbondanza di merce, butti uno e ne prendi un altro!

14 marzo 2017

Apparenti separazioni . Ma solo di leader


Ciò che non è riuscito con la legge truffa ipermaggioritaria , riuscirà attraverso Pisapia Bersani.
Il PD si sposta sempre più verso destra e la riunione del Lingotto ne è stata la consacrazione. Funzionari, banchieri, leader di CL, ex democristiani rimasti democristiani nello spirito e negli interessi transitando da Bersani di Mirafiori a Renzi del Lingotto rimangono fedeli alla loro anima . Fermi immobili aspettano che la barca passa loro accanto per salirvi.
Ma se ci si sposta a destra è necessario la copertura a sinistra per raggiungere quel 40% che garantirebbe il governo assoluto. Con l’assenso dello stesso Renzi, che benedice l’operazione “progressista” di Pisapia perché naturale alleata al Pd, tale dunque da apparire una alleanza di "centro sinistra" E questa volta senza trattino

12 marzo 2017

Resistenza ora e sempre!



Amici e’ Napule, simme tutt appress avvuia, ra tutta l’Italia. Mai cu Salvini. Contro o’ razzismo, ppe e’ migranti. Nisciuna differenza! Sul’ bellezza. Razza umana, e chistu sol ro’ Mediterraneo ci scalda a tutti quanti. Io songo ro’ Sùd, pecché vivo n’copp a chesta Terra. Meridionali dei Settentrionali. Tutti. Pigliateme appress’ avvuia, oggi. Puresi e’ mie figl’ e io parlamm na’ lingua, a lingua vostra, ca’ si chiamm Italiano, e ppe scrivere chesta schifèzz aggia dovuto usà giggìno o traduttore.


La rivolta di Napoli contro Salvini mi ricorda la rivolta di Genova contro il congresso dei fascisti di Almirante e Fini Correva l'anno 1960.
Far parlare i fascisti in una città medaglia d'oro della Resistenza era democrazia o provocazione?
Far parlare il nazipadano Salvini in una città che per prima si liberò dei nazifascisti è democrazia o provocazione?